RPG ONLINE A TEMA FANTASY

Fantasy RPG Online: Sono i più giocati? Perché?
Tra i giochi online, quelli di maggior successo sono senza dubbio gli RPG a tema fantasy, o al massimo techno-fantasy. Le linee e le grafiche di personaggi ed ambienti sono progettate e disegnate in modo specifico per le caratteristiche di un RPG da tavolo, esponendo valori astratti che rappresentano l'abilità e la crescita del PG direttamente al giocatore, favorendo quindi un certo livello di astrazione e strategia nel game-play spesso real-time.

Molti di questi RPG permettono anche tutte le interazioni con il territorio circostante ed i nemici che "spawnano" (compaiono sul terreno di gioco) in maniera apparentemente randomica, ma in posizioni studiate (nei titoli migliori) relativamente alle posizioni dei personaggi giocanti, seguendo schemi definiti ma studiati davvero per essere conformi alla situazione corrente ed adatti ai vari livelli di gioco.


Anche nei progetti di natura estremamente più letteraria, quindi con un appeal molto più leggero e dal sistema di gioco decisamente meno dinamico (ai limiti di un manageriale), le possibilità di esplorazione degli ambienti sono notevoli e basta passare davvero il mouse ovunque o farlo avendo selezionato particolari skill dalle tabelle dei personaggi, per scoprire feature nuove e passaggi segreti rimasti velati fino a quel momento.

L'importazione di un sistema per RPG da tavolo in ambientazioni dedicate quasi esclusivamente all'online unisce quindi l'esperienza (anche se non totale) di un GdR classico all'animazione ed al gusto di poter osservare quasi in maniera realistica, cose come il colpo fragoroso che viene portato su un Boss o l'estetica di un incantesimo potente, magari regalando anche la possibilità di seguire meglio le azioni ed i turni di gioco (su titoli un pochino più strategici), come in alcuni episodi del Final Fantasy (ok si, non vero e proprio RPG ma rende l'idea).

Per molti è una sorta di artificio che snatura l'essenza vera del dedicarsi al gioco di ruolo come quello di "una volta", ma va detto ad esempio che è difficile per parecchie persone definire nello specifico la differenza di gioco tra un titolo e l'altro, quindi si crea confusione nel classificare diversamente un Hack and Slash puro da un MMORPG, ed i giudizi di sovente sono "falsati" da qualche conoscenza in meno di questo mondo così vasto.

La vera grafitificazione, a mio parere però e specie in questi RPG Fantasy dove l'atto eroico contro il drago gigante o il mostro della notte di turno è all'ordine del giorno e coinvolge emotivamente il giocatore, è la vera e propria costruzione dello stile di gioco, nel senso di riuscire a personalizzare e microgestire ogni piccolo aspetto del Character scelto all'inizio della nostra avventura. In sistemi dove tutto sommato il percorso di crescita del personaggio non è così eccessivamente rigoroso e letterale ma permette di spaziare tra molte "Spec" per lo stesso, come in Diablo ad esempio o Torchlight se vogliamo una roba "più indie", la crescita progressiva, giusta e premiata del proprio personaggio è un'esperienza TOTALE rispetto al resto.